Principale Cibo Come fare lo spumante: il metodo Charmat

Come fare lo spumante: il metodo Charmat

Ti sei mai chiesto come sono arrivate le bollicine del tuo Prosecco? Questo spumante fresco e fruttato ti viene proposto con il metodo Charmat, il modo più semplice e diffuso per catturare la carbonatazione della fermentazione.

è una legge scientifica un fatto

Vai alla sezione


James Suckling insegna ad apprezzare il vino James Suckling insegna ad apprezzare il vino

Sapore, aroma e struttura: impara dal maestro del vino James Suckling mentre ti insegna ad apprezzare le storie in ogni bottiglia.



Per saperne di più

Che cos'è il metodo Charmat?

Il metodo Charmat è un processo di spumantizzazione che intrappola le bollicine nel vino tramite carbonatazione in grandi vasche di acciaio. Questa tecnica è anche chiamata metodo Italiano , il metodo Marinotti, il metodo tank, o serbatoio chiuso (serbatoio sigillato, dal francese Vintage ▾ , o iva).

La Storia del Metodo Charmat

Lo spumante è un'invenzione relativamente recente nella storia del vino come bevanda. Solo negli ultimi 500 anni i viticoltori sono stati in grado di catturare intenzionalmente le bolle nel loro vino. Il rustico metodo ancestrale e il dopo Metodo Champagne o metodo tradizionale (metodo tradizionale o Champagne) entrambi prevedono la fermentazione in singole bottiglie per gasare il vino.

L'innovazione enologica che sarebbe diventata nota come metodo Charmat fu inventata e brevettata nel 1895 da un italiano di nome Federico Martinotti, enologo di Asti. Nel 1907, Eugène Charmat, un francese, apportò alcuni miglioramenti al processo e lo brevettò sotto il suo nome. In Italia, il processo è talvolta noto come metodo Martinotti, dal suo inventore originale. Questa nuova tecnica di vinificazione ha permesso di produrre spumanti in volume a un prezzo inferiore rispetto a qualsiasi metodo precedente.



quanti ml in un bicchiere di vino
James Suckling insegna ad apprezzare il vino Gordon Ramsay insegna a cucinare I Wolfgang Puck insegna a cucinare Alice Waters insegna l'arte della cucina casalinga

Qual è il processo per il metodo Charmat?

Il metodo Charmat inizia, come il metodo tradizionale, con la creazione di un vino base non gassato. Questo vino viene mescolato con una misura di zucchero e lievito (chiamati insieme il liquore di tiraggio ), quindi mettere in un grande serbatoio a pressione in acciaio inossidabile o in autoclave. Il lievito e lo zucchero provocano una seconda fermentazione nel serbatoio chiuso, che viene tenuto sotto pressione in modo che l'anidride carbonica della fermentazione venga forzata nel vino.

La seconda fermentazione dura da una a sei settimane, dopodiché il vino frizzante viene immediatamente filtrato e imbottigliato. Il dosaggio viene aggiunto all'imbottigliamento, di solito ad a to schifoso livello di dolcezza (6-12 grammi di zucchero per litro).

Quali sono gli effetti del metodo Charmat?

Poiché gli spumanti metodo Charmat vengono imbottigliati direttamente dopo la fermentazione secondaria senza ulteriore invecchiamento, i vini hanno un carattere di frutta fresca. Questo rende il metodo Charmat ideale per vini ottenuti da vitigni aromatici come moscato e riesling. La tecnica aiuterà a trattenere gli aromi dell'uva più del metodo tradizionale, che introduce sapori più nocciolati e tostati dall'invecchiamento sui lieviti del vino (cellule di lievito morte dalla fermentazione).



I vini gassati con il metodo Charmat hanno da due a quattro atmosfere di pressione, il che significa che hanno una carbonatazione più morbida rispetto ai vini prodotti con il metodo tradizionale (che hanno da cinque a sette atmosfere di pressione). I vini metodo Charmat vengono filtrati, quindi non ci sono mai sedimenti in bottiglia e i vini sono cristallini.

segno del sole segno della luna segno ascendente

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

James Suckling

Insegna l'apprezzamento del vino

Scopri di più Gordon Ramsay

Insegna a cucinare I

Scopri di più Wolfgang Puck

Insegna a cucinare

Scopri di più Alice Waters

Insegna l'arte della cucina casalinga

Per saperne di più

Quali tipi di vini si producono con il metodo charmat?

Il metodo Charmat viene utilizzato per produrre vini economici Prosecco, Lambrusco e Asti Spumante in Italia. Tedesco setta (spumanti) e molti spumanti degli Stati Uniti utilizzano anche il metodo Charmat.

quali sono i miei segni e le mie lune

Quali sono le differenze tra il metodo Charmat e il metodo Champenoise

Pensa come un professionista

Sapore, aroma e struttura: impara dal maestro del vino James Suckling mentre ti insegna ad apprezzare le storie in ogni bottiglia.

Visualizza classe
  • Processi : Il metodo Charmat utilizza una seconda fermentazione in un grande serbatoio di acciaio inossidabile per intrappolare la carbonatazione nel vino. Nel metodo Champenoise, la presa di spuma avviene all'interno delle singole bottiglie in cui vengono venduti i vini.
  • carbonatazione : Il metodo Champenoise produce la carbonatazione più forte. I vini metodo Charmat hanno una carbonatazione più morbida che si dissipa più rapidamente.
  • Dolcezza : I vini del metodo Charmat tendono ad essere più dolci dei vini prodotti con il metodo Champenoise. Ciò è dovuto a scelte stilistiche da parte dei viticoltori più che a differenze intrinseche nei metodi di produzione.
  • Uve usate : È più probabile che gli spumanti Méthode Champenoise siano prodotti da pinot nero e chardonnay. Gli spumanti metodo Charmat sono comunemente ottenuti da uve aromatiche come le varietà glera, riesling, moscato e lambrusco.
  • Prezzo : I vini con metodo Charmat sono meno costosi da produrre rispetto ai vini con metodo Champenoise perché il metodo Charmat richiede meno manodopera e tempi di invecchiamento rispetto al metodo Champenoise.

Vuoi saperne di più sul vino?

Sia che tu stia appena iniziando ad apprezzare la differenza tra a Pinot Grigio e pinot grigio o sei un esperto di abbinamenti di vini, la raffinata arte dell'apprezzamento del vino richiede una vasta conoscenza e un vivo interesse per come viene prodotto il vino. Nessuno lo sa meglio di James Suckling, che ha degustato più di 200.000 vini negli ultimi 40 anni. Nella MasterClass di James Suckling sull'apprezzamento del vino, uno dei critici di vino più importanti del mondo rivela i modi migliori per scegliere, ordinare e abbinare i vini con sicurezza.

Vuoi saperne di più sull'arte culinaria? L'abbonamento annuale alla MasterClass offre lezioni video esclusive di chef e critici del vino, tra cui James Suckling, lo chef Thomas Keller, Gordon Ramsay, Massimo Bottura e altri.